29.1 C
Lecce
sabato, Giugno 15, 2024

Secondo incontro all’interno del progetto “Pensiero e arte della legalità” a Galatina

Secondo incontro all’interno del progetto “Pensiero e arte della legalità”, in programma per venerdì 24 marzo alle 18,30 nella Sala conferenze dell’ex Convento delle Clarisse a Galatina. I relatori affronteranno il tema delle infiltrazioni mafiose nella realtà economica e sociale del più ampio territorio salentino. L’attenzione sarà rivolta agli effetti che la malavita organizzata può determinare nell’ambito dei vari settori della produzione, sia industriale, che agricola, che dei servizi. L’incontro vede la partecipazione di professionisti ed esperti che tracceranno, attraverso le loro testimonianze e riflessioni, una singolare mappa dell’illegalità economico finanziaria.

I relatori: Andrea Apollonio, magistrato, con numerose pubblicazioni sul fenomeno della mafia e già consulente del Ministero dell’Interno e Federazione Associazioni Antiracket Italiane; Marta Vignola, avvocato specializzato in tutela dei diritti umani e professoressa associata in Sociologia giuridica presso l’Università del Salento; Fabiana Pacella, giornalista professionista, addetta ufficio e inviata all’estero, autrice di numerose inchieste. Modera gli interventi Marilena Cataldini, avvocata e scrittrice dell’Ass. A Levante.

 

MAFIE: ECONOMIA E SOCIETÀ

Interventi

Andrea Apollonio, magistrato e scrittore

Fabiana Pacella, giornalista

Marta Vignola, prof.ssa associata Sociologia giuridica – UniSalento

Modera

Marilena Cataldini, avvocata e scrittrice

Letture a cura della Compagnia Salvatore Della Villa

Ingresso Gratuito

 

Per info e prenotazioni: Tracce Creative 3384960251 – 3297155894 anche con Whatsapp

 

PENSIERO E ARTE DELLA LEGALITÀ è un progetto finanziato dall’ Avviso Pubblico ‘Bellezza e Legalità per una Puglia libera dalle mafie.

Incontri a cura dell’associazione Tracce Creative in collaborazione con l’associazione A Levante.  Partner di progetto è il Comune di Galatina, il Liceo Scientifico e Linguistico ‘Antonio Vallone’ e dell’I.I.S.S. ‘Falcone Borsellino’ entrambi di Galatina

 

Si ringrazia l’azienda vitivinicola Cantina Fiorentino per aver affiancato e sostenuto il progetto.

 

Il Progetto

Riconoscere e svincolarsi dalle catene subdole del pensiero mafioso, per scoprire la pienezza del vivere liberi, attraverso gli esempi di donne e uomini che hanno sacrificato la propria vita e grazie alle storie di chi continua a combattere contro omertà e illegalità.

 

Con quattro incontri frontali e con i laboratori artistici il progetto “Pensiero e arte della legalità” permetterà agli studenti del Liceo Scientifico e Linguistico ‘Antonio Vallone’ e dell’I.I.S.S. ‘Falcone Borsellino’ di Galatina di essere protagonisti di un percorso educativo e di crescita, volto a sostenere azioni di responsabilità sociale e cultura della legalità: dalle storie di uomini e donne vittime della Sacra Corona Unita realizzeranno dei corti per onorarne la memoria e per tramandare l’impegno contro tutte le mafie.

 

Due i percorsi formativi che gli studenti stanno già seguendo: il primo attraverso lezioni frontali con esperti quali professori e ricercatori universitari, giornalisti, sindaci e amministratori locali, che forniranno agli studenti un quadro storico, geografico e filosofico della Sacra Corona Unita. Un momento di condivisione e di coinvolgimento della collettività è previsto con gli incontri aperti al pubblico, nei giorni 13 e 24 marzo, 12 aprile e 10 maggio 2023, alle 18.30 nella Sala conferenze ex Convento delle Clarisse a Galatina durante i quali gli ospiti proporranno delle riflessioni sui temi della legalità, della lotta alle mafie e della giustizia.

 

BIOGRAFIE DEGLI OSPITI

ANDREA APOLLONIO

Andrea Apollonio è nato nel 1987. Pugliese, oggi è sostituto procuratore in Sicilia. Già procuratore presso l’Avvocatura dello Stato e dottore di ricerca in Giustizia penale nell’università di Pavia, ha scritto e curato numerosi saggi sulle mafie, tra cui “Storia della Sacra corona unita” (definito da “La Repubblica” uno dei quindici testi “fondamentali” sulle mafie italiane).

Con il romanzo “L’arte borghese della guerra proletaria”, sua seconda prova narrativa, ha vinto nel 2016 il premio Building Apulia per scrittori emergenti; nel 2020 è stato messo in scena il suo testo teatrale “Goodbye Scu”, anch’esso sulla mafia pugliese. Nel 2021 ha curato la collettanea di magistrati sull’opera di Leonardo Sciascia “Verità impossibili” e, con “I pascoli di carta” – in cui esordisce il personaggio del sostituto procuratore Salvatori -, è stato finalista del premio letterario “Racalmare – Leonardo Sciascia”, posizionandosi al secondo posto.

 

FABIANA PACELLA

Giornalista professionista, 43 anni, salentina, si definisce battitrice libera e senza padroni se non i lettori. Da 21 anni nel giornalismo, laureata in Scienze della Formazione, ha lavorato, tra gli altri, per Reportime di Milena Gabanelli su Corriere della Sera, Sole24ore, Formiche.net, Liberainformazione, occupandosi prevalentemente di cronaca, giudiziaria e inchieste.

Inviata in Kosovo ha realizzato un reportage sulla missione di pace delle forze Nato. Tra le inchieste seguite, costatele minacce e premi quella su Antiracket Salento e Bcc di Terra d’Otranto/Comune di Carmiano (Le), costatele minacce e ritorsioni. Oggi è referente di Assostampa Puglia, scrive per Gazzetta del Mezzogiorno, Le Guide di Repubblica, AGI, ed è responsabile del presidio Puglia di Articolo21 di Paolo Borrometi.

 

MARTA VIGNOLA

Professoressa Associata in Sociologia giuridica, della devianza e del mutamento sociale presso il Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo dell’Università del Salento dal 2016. Dottore di ricerca in “Teoria e ricerca sociale”. Avvocato specializzato in tutela dei diritti umani. Ha conseguito un master di II livello in “Diritti umani e intervento umanitario” presso l’Università degli Studi di Bologna. Ha svolto stage di progettazione e di studio sullo sviluppo e la cooperazione in collaborazione con l’U.E. presso organismi non governativi nazionali e internazionali. Visiting researcher presso la Facoltà di Scienze Sociali e Politiche della Université Libre di Bruxelles e presso la Universidad Pablo de Olavide di Siviglia. Dal 2011 è ricercatrice presso l’Euro-Mediterranean University Institute dell’Universidad Complutense di Madrid. È membro del comitato di redazione delle diverse riviste specializzate sui suoi temi di ricerca: movimenti sociali e mutamento giuridico, memoria collettiva e diritti umani, criminologia critica.

 

Comunicato Stampa

Related Articles

Ultimi Articoli