20.2 C
Lecce
martedì, Ottobre 4, 2022

Evviva il cioccolato

di Maria Rita Pio 

È appena trascorso il 7 luglio, la giornata mondiale del cioccolato, re indiscusso nella nostra vita dall’infanzia all’età adulta, sempre presente in qualsiasi situazione, nei momenti felici, ma anche in quelli tristi. Buono in ogni sua declinazione: al latte o fondente, liquido o solido, tavoletta, cioccolatini, in tazza con la panna o al rhum, nelle torte squisite.

Il 7 luglio del 1550 il cioccolato fece la sua comparsa in Europa. Il primo a degustare questa meraviglia fu Cristoforo Colombo durante l’incontro con gli Aztechi nel 1502.

Manifestazioni ormai divenute internazionali si propongono in tutta Italia: Eurochocolate a Perugia, Cioccoshow a Bologna, ChocoModica (RG), l’unico ad avere l’IGP. Non mancano appuntamenti in quasi tutte le città. In Puglia ci sono diverse realtà che lavorano il cioccolato con dedizione, producendo prodotti esportati in tutta Italia e che ben ci rappresentano all’estero come la storica azienda Maglio che nel 2015 ha toccato i 140 anni di vita, ricevendo riconoscimenti nelle più prestigiose manifestazioni del settore come la “Tavoletta d’oro”, ambitissimo riconoscimento, consegnata all’azienda nell’edizione italiana del Salon du Chocolat a Milano. La ditta Maglio ha sede nella zona industriale di Maglie in provincia di Lecce. A Gravina di Puglia troviamo la Cioccolateria Delice di Lombardi Vincenzo che il 16 ottobre del 2021 ha ricevuto il riconoscimento nel settore cioccolato, nell’evento patrocinato dal Ministero dell’Agricoltura, che premia le eccellenze agroalimentari “Puglia Food Awards”. Queste sono solo due delle numerose aziende presenti sul territorio pugliese: vi invito alla scoperta che sorprenderà il vostro palato.

Cioccolato pugliese da abbinare al vino pugliese “Primitivo Dolce Naturale” DOCG: siamo nelle province di Taranto e Brindisi. Primitivo in purezza, vinificato dopo appassimento che può avvenire direttamente sulla pianta o su appositi graticci. Da provare la sua struttura e la sua dolcezza.

La ricetta

Non è passato di moda e non passerà mai, rimane il dolce al cioccolato più amato: il “Cuore morbido”.

Ingredienti:

– 250 grammi cioccolato fondente

– 190 grammi di burro

– 160 grammi di zucchero

– 4 uova

– 40 grammi di farina

– Cacao amaro in polvere

– Zucchero a velo

– pirottini di alluminio o ceramica

Esecuzione

In un pentolino sciogliamo il burro e il cioccolato a pezzetti. Portiamo tutto in una ciotola dove aggiungiamo lo zucchero, mescoliamo e incominciamo ad aggiungere le uova, uno per volta, avendo cura di aspettare di aver incorporato bene tutto l’uovo prima di aggiungere il prossimo; a questo punto uniamo la farina e mescoliamo. Imburriamo benissimo i pirottini e altrettanto bene li spolveriamo con cacao in polvere: questa manovra ci aiuterà quando dobbiamo capovolgere i “cuori” nel piatto. I Pirottini (8-9) non dovranno essere riempiti fino all’orlo, ma solo a metà. Li facciamo riposare circa 30 minuti in freezer, dopo li trasferiamo nel forno, già portato ad una temperatura di 190 gradi, li lasciamo per 15-18 minuti. Ovviamente il forno che ognuno di noi ha in casa ha una vita propria e una storia tutta sua…voi la conoscete. Vi consiglio di non fare i tortini la prima volta per un appuntamento conviviale, ma fate una prova per tarare la temperatura del vostro forno, che non sempre combacia con i gradi e il tempo sopra indicati. Forse servirà di più, forse di meno. L’indicazione che vi lascio è questa: quando aprite il vostro tortino, un cuore goloso di cioccolato dovrà uscire scivolando voluttuosamente fuori. Dimenticavo: non fate l’errore di lasciarli nel forno spento a fine cottura, il cuore morbido è pronto quando i bordi sono cotti ma il “cuore” ancora no. Passati i minuti indicati, togliamoli dal forno.

Pubblicato il 9 luglio 2022 alle ore 9:00

Related Articles

Ultimi Articoli